10 settembre 2012

Summer cobbler



Siamo ormai a settembre inoltrato, sono ricominciate le scuole, la mattina e la sera fa quel freschino piacevole che fa venir voglia di autunno. Nonostante tutto ciò si respira ancora qualche soffio di estate... proprio per questo non ho ancora molta voglia di dolci autunnali. Al mercato ci sono ancora le pesche, le prugne ed io ho fatto scorta di frutti di bosco (ho il freezer invaso! :)) ... 
Per questo strascico di estate vi propongo un cobbler, che si avvicina al crumble come concetto, ma è meno burroso, con una base di frutti estivi (potete sostituire i frutti estivi con quelli a vostra disposizione). 

L'origine di questa ricetta americana proviene dai primi coloni inglesi che, non potendo permettersi di realizzare il classico pudding, per mancanza di ingredienti e attrezzature, si limitarono mettere insieme una base di frutta ed una copertura biscottosa che ha l'aspetto di una strada acciottolata (cobbled street!), da qui il nome cobbler. 

Ma ora vi lascio alla ricetta. 
Buon lunedì!





Ingredienti per uno stampo di circa 25 cm
per la copertura
ricetta adattata da Labna
100 gr. di farina di farro, bio 
30 gr. di zucchero di canna rapadura, bio 
1 cucchiaino di lievito, bio 
1 pizzico di sale 
30 gr.  di burro freddo 
70 ml di latte 

per il ripieno
900 gr. di frutta (tra pesche, more, lamponi e prugne), bio e km zero 
4 cucchiai di zucchero bianco vanigliato 

Preparate il ripieno:
Lavate la frutta e tagliate le pesche e le prugne a pezzetti non troppo piccoli. 
Condite la frutta con lo zucchero. 
Ammorbidite la frutta in padella, cuocendo a fuoco basso per qualche minuto. 

Preparate la copertura: 
In una ciotola mescolate la farina, il sale, il lievito e lo zucchero. 
Aggiungete il burro freddo a pezzettti e sbriciolatelo velocemente formando un composto sabbioso. 
Aggiungete il latte e lavorate, sempre velocemente, fino a formare un composto omogeneo. 
Su un piano infarinato ricavate dei dischi di circa 5 cm di diametro. 

Versate la frutta nello stampo e adagiate sopra i dischi di pasta. 
Spennellate con del latte e infornate a 180° per circa 20 minuti o finché la superficie sarà dorata. 




28 commenti:

  1. Ma che buono! Pensa che io oggi ho pubblicato un crumble :D Ma Il cobbler non lo conoscevo! :)

    RispondiElimina
  2. I cobbler sono assolutamente confortanti, quindi aspettami che arrivooooo!

    RispondiElimina
  3. Anche io amo i frutti rossi, e con il caldo che e' tornato non ho voglia dell'autunno!!!
    il tuo cobbler e' una vera delizia non l'ho mai fatto ma mi sa che ci provo:-)
    baci

    RispondiElimina
  4. cobbler...che mitica invenzione! in cucina non ci si annoia mai, ho troppa voglia di provarlo. merci! :)

    RispondiElimina
  5. E me lo dici così che hai il freezer invaso di frutti di bosco? Me tapina, che quest’anno non ne ho visto neanche l’ombra…sigh! Mai fatto un cobbler ma l’aspetto è tremendamente tentatore :) Con tanto di pallina di gelato annessa. Le cose o bene o per niente giusto? Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  6. Ti dirò che questo dolce acciottolato mi piace parecchio! Da provare con tanti frutti diversi!

    RispondiElimina
  7. Evvai che anche oggi ho imparato qualcosa! Nn sapevo cosa fosse il cobbler, ed ora che ne sono venuta a conoscenza, figuriamoci e non lo provo!!!! Aspetto super invitante! Buonba settimana!

    RispondiElimina
  8. Evvai che anche oggi ho imparato qualcosa! Nn sapevo cosa fosse il cobbler, ed ora che ne sono venuta a conoscenza, figuriamoci e non lo provo!!!! Aspetto super invitante! Buonba settimana!

    RispondiElimina
  9. l'ho visto tante volte, ma non l'ho mai fatto! Sembra buonissimo, e quel sughino li in fondo...beh è delizioso!:)

    RispondiElimina
  10. che bella questa ricetta! e poi ingredienti bio e a km 0?? wow, siamo davvero in linea io e te :)

    RispondiElimina
  11. ah si quando c'è frutta ci sono io =)

    RispondiElimina
  12. Hai ragione. Freschetto autunnale + aria e sensazioni ancora estive... Questa ricetta ci sta d'incanto!

    RispondiElimina
  13. ...mi ci tufferei dentro, sai?!

    RispondiElimina
  14. mai sentito questo dolce, ma molto molto goloso

    RispondiElimina
  15. Gnam, gnam..deliziosa!!
    Quanto darei per assaggierla, terrò buona la ricetta..devo assolutamente provarla.
    buona serata.
    Inco

    RispondiElimina
  16. Non conoscevo il cobbler e devo dire che sono molto ben impressionata dall'aspetto e dalla liste degli ingredienti. Passa subito tra quelli da provare. Kisses

    RispondiElimina
  17. ooohh che bella questa ricetta americana, ma allora anche loro hanno cibi sani che vanno oltre i marshmellow !
    Me la segno e prima o poi la provo (adesso sono in vena di cioccolato, ingrediente tipico di questa fine estate!)
    Ma allora, quanto manca all'arrivo della pupa? :-)
    bacionissimi

    RispondiElimina
  18. Ti ho trovata per caso girovagando in un blog e guarda cosa ti trovo?una ricetta che adoro,con la farina di farro non l'ho mai fatta.Da provare e mi aggiungo ai tuoi lettori fissi.
    A presto
    Monica (l'emporio 21)

    RispondiElimina
  19. E' una meraviglia! Con quello sciroppo delizioso... Baci mia cara!

    RispondiElimina
  20. MMMhhhh che aspetto meraviglioso!! Da provare assolutamente! Poi lo vedo benissimo con tutti i frutti di bosco che hai congelato..
    Bravissima! Foto splendide..
    un bacione! a presto

    RispondiElimina
  21. bellissimo! Tutto, dal racconto, alla ricetta, alle foto!
    Di quei dolcetti che non ti stanchi mai!
    Grazie bedda :*
    Cla

    RispondiElimina
  22. Che bella questa ricetta! gustosa, sana e così piena di colori e di estate! :-)
    a presto!
    Laura

    RispondiElimina
  23. Come ti capisco, an h'io ho il freezer invaso e le tue ricette sono perfette per sperimentare!

    RispondiElimina
  24. Davvero interessante, non l'ho mai mangiato. Conoscevo solo so cugino Crumble...

    Ilaria

    RispondiElimina
  25. lo voglio fare questo cobbler! :) grazie di averci fatto conoscere anche il cobbler, io ero ferma al crumble e cerco coraggio per un (o una?) clafoutis! :P

    RispondiElimina
  26. Ciao! :o)
    Dopo una latitanza forzata sono tornata al blog e non vedevo l'ora di tornare a riprendere i contatti.
    Il piatto è invitantissimo, mi piace molto.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...