23 dicembre 2013

La brioche delle feste: treccia svizzera al burro [The zopf: swiss butter bread]


Finalmente vacanza! qualcuno di voi già sta oziando, io inizierò domani :)
Finalmente un po' di tempo da dedicare alle cose che mi piacciono di più. Mi sono ripromessa di utilizzare i prossimi giorni per impastare e infornare come non riesco a fare mai. Vediamo se riuscirò nell'intento!

Intanto vi lascio con una treccia al burro, ricetta che mi ha passato una mia cara amica, che, a sua volta, l'ha ricevuta dai parenti che vivono in Svizzera da anni.
Vi consiglio di provarla per le vostre prossime colazioni... e non solo.... il suo sapore neutro infatti si presta bene in versione dolce ma anche salata.
Buone Feste!




Ingredienti per una treccia
500 gr. farina 0
60 gr. burro morbido
1 cucchiaino di sale
1 cucchino di zucchero
300 ml di latte tiepido
7 gr. di lievito secco
1 uovo per spennellare

Sciogliete il lievito nel latte tiepido e lasciate agire per qualche minuto.
A parte mescolate la farina con lo zucchero e il sale.
Aggiungete il latte con il lievito e lavorate velocemente.
Aggiungete, poco alla volta, il burro (fate incorporare bene prima di aggiungere un altro pezzetto).
Lavorate fino a incordare bene (l'impasto dovrà essere omogeneo, liscio e dovrà staccarsi dalle pareti della ciotola, oppure dalla superficie di lavoro) - circa 15/20 minuti con l'impastatrice.
Trasferite in una ciotola pulita e fate lievitare in un posto caldo coprendo con uno straccio umido (l'impasto dovrà raddoppiare di volume).

Io a questo punto ho lasciato riposare in frigo per tutta la notte.

Dividete in due l'impasto e formate due salsicciotti di uguale lunghezza. Per la tecnica di intreccio vi consiglio di scaricate questo libretto che, oltre a riportare la ricetta originale, spiega benissimo come realizzare la treccia. Riporto qui le immagini:


Dopo aver intrecciato lasciate lievitare 15/20mins al freddo (fuori dalla finestra oppure in frigo).
Spennellate la treccia con l'uovo sbattuto e infornate a 220° per 35/45 minuti. La treccia dovrà colorire molto, battendo sulla superficie dovrà "suonare" vuota. E' pronta!


10 commenti:

  1. Quando vivevo a Lugano ogni tanto cedevo: compravo una treccia e, insieme a una tavoletta di cioccolato al latte super sottile, diventava la mia cena :))))
    La facevo fuori tutta senza ritegno!
    La adoro e non posso non provare la tua ricetta!

    RispondiElimina
  2. Grazie per gli auguri e grazie anche per questa meraviglia, le fette sembrano piccole nuvole... Un abbraccio enorme

    RispondiElimina
  3. Ma sai che cercavo da tempo questa ricetta!! Proverò al più presto! Se ti va anche da me trovi una ricetta buona e veloce per questi giorni di festa! Un bacione e buone feste a te e alla tua bimba! :)

    RispondiElimina
  4. mamma mia è una vera meraviglia e deve essere soffice e golosa.......
    Auguroni di Buone Feste, un abbraccio

    RispondiElimina
  5. io la mangerei TUTTA a colazione. con ripieno di nutella! baci grandi ely, buon natale!!!

    RispondiElimina
  6. che bella.. sembra soffice della serie.." buttati che è morbidooo"
    ;-)
    tantissimi auguri
    trascorri un felice e gioioso Natale!
    baci
    luisa

    RispondiElimina
  7. @Marghe: che bella questa tua piccola confessione golosa! ... ti capisco, è irresistibile!

    @Marina: Grazie! un abbraccio

    @F.: Grazie! se poi la provi fammi sapere!

    @Simo: Buon anno e un abbraccio!

    @Valentina: ecco adesso svengo, ne vorrei una fetta ora!

    @Luisa: evvero è proprio così! :)

    RispondiElimina
  8. Finalmente ho tutti gli ingredienti per prepararla, ti chiedevo due cosine:
    - l'hai fatta lievitare (e quindi raddoppiare di volume) in frigo per tutta la notte, oppure prima l'hai lasciata a raddoppiare di volume e poi l'hai messa in frigo?
    - se uso il lievito di birra fresco dimezzo la dose, dico bene?

    Grazie in anticipo,
    Silvia

    RispondiElimina
  9. @Silvia: allora, l'ho fatta raddoppiare di volume e poi l'ho messa in frigo (se vuoi fare tutto in una giornata puoi omettere il passaggio in frigo e, subito dopo la prima lievitazione, passare direttamente all'intreccio).
    La dose di lievito secco (7gr.) corrisponde in realtà a 25gr. di lievito fresco. Io ti consiglio di usarne 20gr.
    Fammi sapere come è andata, mi raccomando!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  10. Uhh meno male che te l'ho chiesto allora :)
    Grazie mille, ti farò certamente sapere com'è venuta!!
    Baci
    Silvia

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...